QUALE FUTURO PER VERONA?

14.11.2020
il balcone di Giulietta
il balcone di Giulietta

Verona, città che negli anni ha ceduto posizioni e asset sul piano economico, finanziario e industriale, riducendosi a gaudente centro del turismo "mangia e bevi" di un giorno (quante osteriole o prosciutterie sono nate?), di fronte alla pandemia e a una crisi che colpisce proprio il turismo e le attività della ristorazione si scopre particolarmente fragile. Come chi investe un capitale solo su un pacchetto azionario e poi succede l'impensabile su quelle azioni e si ritrova a perdere tutto. Eppure nessuna pubblica riflessione da parte di chi conta in città. Soliti dibattiti e sterili proteste. Solo supina e inerme accettazione del fato. Con tanto della consueta autoconsolatoria citazione di Shakespeare sul mondo che non c'è fuori dalle nostra mura.